Come contattarci:

L'indirizzo di posta elettronica cui inviare comunicati stampa e interventi è il seguente: latiano.splinder@libero.it

I gestori del blog declinano ogni responsabilità in merito a testi inviati dai lettori. In particolare apponendo la propria firma sui comunicati e/o interventi, l'autore si assume ogni responsabilità riguardo al contenuto degli stessi.

domenica 25 giugno 2017

Convocato per martedì il consiglio comunale

"Martedì 27 Giugno alle ore 17:30, presso la Sala Auditorium di Palazzo Imperiali con ingresso in via Attilio Spinelli, si riunirà il Consiglio Comunale. E' prevista una seconda convocazione per Giovedì 29.06.2017 ore 17.30.
I  lavori consiliari saranno trasmessi in diretta dall'emittente radiofonica IDEA RADIO ed in streaming sul sito www.idearadionelmondo.it.
TUTTI I CITTADINI SONO INVITATI.

ORDINE DEL GIORNO

1) Comunicazioni del Sindaco.

2) Approvazione Documento Programmatico per la rigenerazione urbana (L.R. 29.07.2008, n. 21).

3) Interpellanza presentata dai conss. Pizzi e Calcagno in data 15.06.2017 prot. n. 7537 in merito ai contenziosi pendenti relativi al diniego di permesso a costruire in Contrada Singolo".

(fonte: www.latiano.gov.it )

---------------------------------------------
LA VOCE DI LATIANO: il blog dei latianesi

sabato 24 giugno 2017

"La Biblioteca che vorrei", lunedì prevista un'assemblea pubblica

Riceviamo e pubblichiamo: 




























----------------------------------
LA VOCE DI LATIANO: il blog dei latianesi

Venerdì Festa europea della musica, con i Gary's Dirty Fingers

Riceviamo e pubblichiamo: 

"Questa sera, venerdì 23 giugno, in occasione della Festa Europea della Musica, l'Amministrazione Comunale di Latiano promuove un importante evento musicale in Piazza Umberto I. La serata verrà aperta con l'esibizione di vari artisti e gruppi salentini, poi grande chiusura con il concerto dei Gary's Dirty Fingers: sei bravissimi musicisti che portano in tour uno dei più interessanti progetti
rock blues del panorama nazionale.



f.to: Comunicato dell'Amministrazione Comunale di Latiano".

---------------------------------------
LA VOCE DI LATIANO: il blog dei latianesi

mercoledì 21 giugno 2017

Nuove regole urbanistiche per il piano casa

Riceviamo e pubblichiamo: 

"VARATE NUOVE REGOLE URBANISTICHE PER IL PIANO CASA

Il Sindaco e l’Assessore all’Urbanistica informano la cittadinanza che con le delibere approvate nel consiglio Comunale del 5/06/2017 numero 31 e 32 di Variazione agli strumenti urbanistici generali del Comune di Latiano ci sono importanti novità per i latianesi.
E’ conoscenza diffusa  infatti che la Regione Puglia con la   L.R. 14/2009  ha prorogato il termine di validità del “Piano Casa” fino al 31/12/2017.
Con queste due  delibere approvate dal Consiglio Comunale   in base alla applicazione in deroga allo strumento urbanistico vigente, ovvero il Piano di Fabbricazione, che è stata proposta dalla amministrazione comunale ed approvata dal Consiglio Comunale in data 05/06/2017,  NEL  COMUNE DI LATIANO PER TUTTA LA DURATA DEL “PIANO CASA”   SI CONSENTONO GLI INTERVENTI DI  MANUTENZIONE ORDINARIA, STRAORDINARIA, RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO  ED A PRESCINDERE DA QUANTO PREVISTO DAL P.D.F., SI POTRANNO INOLTRE REALIZZARE AMPLIAMENTI DEL 20% SUL GIA’  COSTRUITO OPPURE AUMENTARE LA VOLUMETRIA DEL 35% IN PIU’ IN CASO DI  DEMOLIZIONE E RICOSTRUZIONE, IN TUTTE LE AREE DEL TERRITORIO COMUNALE COMPRESE LE ZONE AGRICOLE ED ESCLUSO SOLO IL CENTRO STORICO (IN QUANTO ESCLUSO DALLA LEGGE REGIONALE).
Queste due delibere  sono una grande   opportunità per i cittadini che potranno costruire così come detto sopra  ANCHE CON LA POSSIBILITA’ DI REALIZZARE UN PIANO IN PIU’ RISPETTO A CIO’ CHE E’ STATO GIA’ COSTRUITO  e si potrà quindi dare ai cittadini la possibilità di costruire sui loro suol ed alla edilizia ed economia  locale di avere una opportunità in più in un momento difficile generale.
Tali delibere  seguono  quella già proposta dalla amministrazione comunale ed approvata dal consiglio comunale  in data 29-04-2017 “REGOLAMENTAZIONE LOTTO MINIMO” con la individuazione del lotto minimo in agricoltura mai previsto negli ultimi 30 anni a Latiano e che consente l’edificazione in zona agricola a partire dai 3.000 mq.
Siamo convinti che l’insieme di queste norme, insieme ad altre che ci apprestiamo a fare potrà dare grandi risultati in termini di crescita e di qualificazione del nostro patrimonio edilizio per Latiano tutta.
f.to IL SINDACO DI LATIANO, AVV. COSIMO MAIORANO
L’ASSESSORE ALL’URBANISTICA, DOTT. MASSIMILIANO BALDARI".

-----------------------------
LA VOCE DI LATIANO: diamo voce ai latianesi 

martedì 20 giugno 2017

"Cogli l'attimo": redistribuzione di alimenti alle famiglie bisognose

Riceviamo e pubblichiamo:

"Nella giornata del 18 Maggio 2017 presso il Comune di Latiano, si è tenuto l’ultimo di una serie di incontri tra gli assessori dott.ssa Tiziana Rizzo, Mauro Vitale e dott. Michele Locorotondo con la consulta ai servizi sociali e la Caritas parrocchiali del territorio.
Dopo un’attenta analisi delle mutate condizioni sociali e ambientali del teritorio, si è assunta la decisione di creare un tavolo di lavoro per calibrare uno strumento di aiuto alle famiglie, agli operatori e alla tutela ambientale. Nasce così il progetto “Cogli l’attimo”, proposto dall’assessorato ai servizi sociali, attività produttive e ambiente.
L’iniziativa ha come finalità prioritaria la redistribuzione solidale e il recupero di beni alimentari integri ma non più commercializzabili perché prossimi alla scadenza o con piccole imperfezioni estetiche.
Grazie all’impagabile opera delle Caritas parrochiali del territorio e a tutti gli operatori commerciali che aderiranno al progetto, si creerà una rete dinamica che si occuperà di prelevare i beni in scadenza o danneggiati dai negozi aderenti, selezionarli e distribuirli alle famiglie bisognose.
Il progetto trae spunto da altre positive e pregresse esperienze fatte in diverse realtà; ma l’iniziativa dell’Amministrazione Comunale è volta a caratterizzarlo secondo le peculiarità del nostro tessuto sociale, ragion per cui, non si poteva prescindere dal coinvolgimento del mondo ecclesiastico, in particolar modo delle Caritas, già fortemente attive sul territorio da diversi anni.
Questa Amministrazione Comunale conferma attraverso questo progetto di avere tra gli obiettivi fondamentali quello di  perseguire e realizzare il sostegno delle famiglie in difficoltà economica, fortemente gravate da basso reddito e da scarse opportunità lavorative.
Si mira altresì a limitare  l’impatto negativo sull’ambiente e sulle risorse naturali, mediante azioni volte a ridurre la produzione di rifiuti e a promuovere il riuso ed il riciclo dei beni al fine di estendere il ciclo di vita dei prodotti, in linea con la recente normativa sulla lotta agli sprechi alimentari, anche in aiuto alle attività commerciali per la gestione delle eccedenze alimentari.
Di fondamentale importanza per la buona riuscita del progetto, sarà il coinvolgimento di tutti gli  operatori commerciali e dei volontari presenti sul territorio latienese, anche per rafforzare il principio di condivisione, unità e partecipazione, ai quali il progetto si ispira.
Il Sindaco avv. Cosimo Maiorano, il Presidente del Consiglio dott. Gabriele Argentieri e tutta l'Amministrazione Comunale auspicano che il progetto possa trovare la più ampia diffusione e condivisione tra tutti i cittadini latianesi.
F.to L'Assessore ai Servizi Sociali Tiziana Rizzo
L'Assessore alle Attività Produttive Mauro Vitale
L'Assessore all'Ambiente Michele Locorotondo".

----------------------------------
LA VOCE DI LATIANO: il blog dei latianesi 

sabato 10 giugno 2017

Un convegno per celebrare i 40 della Biblioteca civica "Gilberto De Nitto"

Riceviamo e pubblichiamo: 

"Lunedì 12 giugno, a partire dalle ore 19 presso la sala Flora di palazzo Imperiali, avrà luogo un incontro pubblico su “La biblioteca civica Gilberto De Nitto – 40 anni al servizio della comunità”. Sarà un’occasione per ripercorrere la storia della biblioteca latianese e per fare il punto sul suo ricco patrimonio librario nonché sull’importante ruolo che oggi assume nel panorama culturale salentino. Introdurranno l’incontro il Sindaco di Latiano, Mino Maiorano, ed il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Brindisi, Carlo Panzuti. Relazioneranno l’on. Domenico Amalfitano (“Gilberto De Nitto, a venti anni dalla scomparsa: cultura e impegno politico al servizio del territorio”), Leopoldo Calò (“Gilberto De Nitto, uomo di fede e di cultura”), Angelo Sante Trisciuzzi (“Biblioteche, cultura, territorio”), Rita Caforio (“Libri, lettori, biblioteche…”). Coordinerà i lavori Gabriele Argentieri. La ricorrenza dei quarant’anni della biblioteca civica di Latiano coincide con i venti anni dalla morte del suo fondatore, Gilberto De Nitto, e con la cessazione dal servizio presso il Comune di Latiano della direttrice Rita Caforio, che per molti anni ha servito questa importante istituzione culturale contribuendo in maniera determinante al suo sviluppo nella condizione odierna. L’incontro si inserisce a pieno titolo nel “Maggio dei libri 2017”: rassegna organizzata dall’Amministrazione Comunale di Latiano che ha riscosso un notevole successo".
(Comunicato stampa dell’Amministrazione Comunale di Latiano).

----------------------------
LA VOCE DI LATIANO: diamo voce ai latianesi

venerdì 9 giugno 2017

Il documento del Liceo Palumbo, espressione di tutte le componenti (alunni, docenti, personale Ata, genitori)

Riceviamo dal prof. Calcagno e pubblichiamo: 

"EGREGIO SIGNOR SINDACO,
Il Liceo delle Scienze Umane di Latiano, nato per volontà dell’Amministrazione Comunale circa dieci anni fa  (l’anno prossimo appunto festeggeremo il decimo compleanno), è diventato, in questo breve periodo, una realtà significativa ampiamente riconosciuta nel territorio circostante. Con il prossimo a.s. contiamo di realizzare tre corsi completi, per un totale di 15 classi e di circa 400 alunni frequentanti. Questi risultati sono il frutto di un lavoro svolto in piena armonia tra tutte le componenti della realtà scolastica (dirigente scolastico, docenti, alunni, personale ATA) in un clima di forte collaborazione, sempre teso a ottenere il meglio  per gli studenti e per le loro famiglie.
A fronte di questa realtà che ha assunto, nel corso del tempo, sempre maggiore visibilità in termini di qualità e di condizioni favorevoli ad un apprendimento inclusivo ed efficace, le condizioni  strutturali della nostra scuola presentano aspetti di forte criticità  dal punto di vista degli spazi a disposizione per le attività didattiche: dal punto di vista estetico, l’esterno dell’edificio si presenta particolarmente degradato e bisognoso di interventi , anche per via del cattivo  funzionamento dei servizi igienici. Sono, questi, tutti elementi che, in qualche modo, mortificano la possibilità che il nostro istituto diventi più “attraente “  verso una utenza che,  se le cose andassero diversamente, potrebbe crescere ancora. Siamo convinti che cio’ potrebbe giovare a tutta la comunità latianese, visto il ruolo di avamposto culturale che ogni liceo storicamente assume per il territorio che lo accoglie, ed anche in considerazione delle attività economiche indotte dalla nostra presenza nel quartiere e sul territorio.
Per il prossimo anno ci troviamo di fronte ad un problema molto grosso.  A fronte di  un aumento del numero delle classi non abbiamo, allo stato attuale, aule sufficienti per ospitare i nuovi alunni. Anche negli anni passati ci siamo trovati in situazioni simili e dobbiamo riconoscere che l’Amministrazione Comunale ha fatto notevoli sforzi  per il reperimento degli spazi atti ad accogliere i nuovi iscritti. Quest’anno crediamo che il problema si ripresenterà con  maggiore urgenza , considerato che, a pochi mesi dall’inizio dell’anno scolastico prossimo, non vediamo, allo stato attuale,   sufficienti segnali concreti che possano rassicurare la legittima preoccupazione di tutte le componenti, soprattutto in riferimento all’esigenza impellente di nuovi  spazi.
Auspichiamo, comunque, che il Comune, riconoscendo il valore della nostra presenza sul territorio di Latiano,  trovi immediatamente  una soluzione definitiva per il nostro istituto,  garantendo ad esso la giusta dimensione unitaria ed autonoma, strutturalmente ed esteticamente   confacente ad una scuola degna di tal nome,  ormai riconosciuta dai cittadini di Latiano e dall’intero territorio provinciale.
Signor Sindaco, nel ringraziarla della sua presenza, ci auspichiamo  risposte concrete ed efficaci nella convinzione che questa scuola, che noi sentiamo fortemente nostra, anche Lei la senta sua e dell’intero territorio di Latiano.
Grazie!".

---------------------------------
LA VOCE DI LATIANO: diamo voce ai latianesi